18 Giu 2019

30° Apindustria. Supino c'era!

Al grande evento per i 30 anni di Apindustria Confimi Mantova. SUPINO c'era e fa parte del tessuto di aziende che partecipa attivamente alla vita di questa grande associazione di imprenditori. Una sequenza di scatti che racconta la bella serata

API M ELISA GOVI 2  API MN AGNELLI 4

Ascolto e servizio, così Apindustria Confimi Mantova festeggia 30 anni
L’associazione ha ribadito il proprio ruolo in una serata al teatro Sociale. Una lunga storia raccontata grazie ad attori e immagini
di Valeria Dal Core | CORRIERE DELLA SERA | 7 GIUGNO 2019

«Siamo veri e vicini»: tagliando il traguardo dei 30 anni, Apindustria Confimi Mantova riassume con questo messaggio la propria idea di lavoro accanto a 560 aziende iscritte - una fetta importante del tessuto economico e imprenditoriale del territorio - per un totale di 15 mila addetti, che arrivano a quasi 500 mila a livello nazionale, in 40mila imprese. L’associazione approfitta dell’anniversario della sua fondazione per ribadire il proprio ruolo di ascolto e servizio ponendosi allo stesso livello dell’impresa e sceglie il linguaggio del teatro e della musica per raccontare un approccio immediato, sincero e basato su fiducia e condivisione di valori. Oggi il messaggio è racchiuso nella figura di Elisa Govi, prima donna a ricoprire la carica di presidente di un’associazione di categoria a Mantova, che oggi tra i giovani imprenditori conta più donne che uomini in posizioni di potere decisionale e che incarna la continuità dell’impegno già dimostrato sul campo dal suo predecessore Francesco Ferrari, che si impegnò in prima linea su temi di attualità e scrisse al presidente Giorgio Napolitano una lettera per toccare il nervo scoperto della crisi mordente che ha portato troppi imprenditori al suicidio.

API MN 30ANNI

Una serata al Teatro Sociale, pensata per celebrare il traguardo e il leit motiv futuro, racconta grazie ad attori e immagini la storia dal 1989 ad oggi: la partenza “eroica” con 30 imprese associate e la guida di Sergio Villa - quando esisteva solo Confindustria e c’era urgente bisogno di dare voce agli imprenditori delle piccole e medie imprese, da sempre poco ascoltate a livello nazionale - l’entusiasmo della crescita con Stefano Speziali e poi la crisi e il tempo del coraggio fino ad oggi, un nuovo momento che impone una lettura evoluta del presente e una vicinanza ancora più marcata alle nuove generazioni. «Forse la chiave giusta per interpretare al meglio il ruolo di presidente è quello di pensare che ogni giorno si può imparare qualcosa - spiega la Govi - La forza di questa associazione è data dalla diversità delle anime che la compongono e dalla condivisione di obiettivi comuni: una dualità ancora oggi presente, come quando eravamo una vera e propria novità. La pluralità di opinioni è un valore da tutelare e senza le aziende noi non saremmo nulla». Tra i momenti più attesi il concerto dell’Orchestra del Conservatorio di Mantova con la direzione del maestro Carla Delfrate, un nome noto nei più grandi teatri italiani e segretario artistico della Fondazione Orchestra Giovanile “Luigi Cherubini” diretta da Riccardo Muti.

 GUARDA IL VIDEO ANDATO IN ONDA SU TELEMANTOVA | 30° ANNIVERSARIO APINDUSTRIA CONFIMI MANTOVA

Siamo iscritti sulle piattaforme del Mercato Elettronico Pubblica Amministrazione, come:

M.e.P.A. SINTEL